Lavoro

I computer mi sono sempre piaciuti e ho iniziato a bazzicare Internet quando ancora ci si doveva collegare con un modem in teleselezione. La prima volta ho impiegato circa un giorno a configurare lo script per l'accesso. Era il 1994, sembra un milione di anni fa.

Ho fatto il mio primo sito su GeoCities e ho iniziato a pasticciare con l'HTML. Non sapevo niente di javascript, linguaggi di programmazione, database relazionali e tutte le diavolerie che adesso riesco a maneggiare, ma quell'epoca era una competenza sufficiente per riuscire a mettere insieme qualcosa di presentabile, tanto che nel 2000 EDT, per la quale lavoravo come traduttore, mi propose di iniziare a collaborare come webmaster. Nel giugno 2000 mettevo online il nuovo sito edt.

Così ebbe inizio tutto.

Macinando notti in bianco, divorando manuali di ogni tipo (e grazie ad alcune persone, soprattutto Yoda, che mi hanno illuminato la via e che non ringrazierò mai abbastanza) sono diventato sviluppatore e poi responsabile dello staff IT, project manager e sysadmin. Da gennaio 2013 sono tornato a lavorare come freelancer. Questo significa che non lavoro certo di meno, ma lo faccio negli orari che preferisco, per esempio la sera e di notte (e ovviamente spesso anche nei giorni festivi...).

Ho lavorato parecchio con ExtJS ma sto migrando a Vue e React; al momento sto utilizzando framework PHP (Symfony e Laravel) e Hugo, un generatore di siti statici. Mi piacciono gli aspetti sistemistici e la progettazione dei db e delle interfacce utente, mentre non capisco molto di grafica, per cui sviluppo soprattutto applicazioni intranet (gestionali, documentali, gestione processi produttivi, archivi digitali, eccetera). Per la parte più creativa collaboro con diversi designer molto bravi.

Date un'occhiata ai progetti che ho sviluppato.

schermo computer
collegato alla console